5 consigli su come prepararsi al transfer embrionale

Preparazione al transfer embrionale. Preparación para la transferencia embrionaria.

Aumentare le proprie possibilità di successo sapendo come affrontare il transfer embrionale è possibile grazie a questi 5 consigli.

 

Non sai cosa fare prima, durante e dopo il transfer degli embrioni? Nel seguente articolo ti do 5 consigli su come prepararsi al transfer embrionale con serenità e aumentare le tue percentuali di gravidanza. 

 

5 consigli per aumentare le percentuali di gravidanza

 

Per massimizzare le possibilità di un risultato positivo di gravidanza, è essenziale prepararsi al transfer embrionale in modo adeguato sia dal punto di vista fisico che emotivo. Allora vediamo insieme cosa fare.

 

1- Mantenere un atteggiamento positivo è fondamentale nel percorso della gravidanza assistita, sia che si stia affrontando un trattamento di fecondazione omologa che eterologa. Questo percorso è notoriamente impegnativo, specialmente dal punto di vista emotivo. Il momento del transfer è carico di pensieri, spesso più negativi che positivi, accompagnati da paure e momenti d’ansia. Trovare un equilibrio emotivo in quest’altalena di emozioni è una sfida, ma è essenziale mantenere una mente serena e speranzosa. Un atteggiamento tranquillo durante il transfer non solo favorisce il successo dell’intervento, ma aiuta anche a evitare contrazioni uterine, facilitando il lavoro sia per il medico che per gli embriologi.

 

2- L’endometrio rappresenta il sito in cui l’embrione verrà impiantato. È cruciale che abbia una struttura trilaminare ben definita e dimensioni adeguate per favorire l’attecchimento. Questo vale sia nel caso di un ciclo sostitutivo sia in quello naturale. Seguire attentamente le indicazioni mediche è indispensabile per garantire che il tessuto endometriale sia pronto ad accogliere l’embrione e favorirne lo sviluppo. Chiedere di ottenere sempre il piano terapeutico per iscritto è consigliabile per evitare confusioni sui farmaci o sulle dosi. Anche se può capitare di dimenticare una dose, è importante mantenere la calma, sapendo che il personale clinico è disponibile per risolvere qualsiasi imprevisto. Per questo motivo, la scelta del centro di fertilità è fondamentale. La competenza e la disponibilità del personale clinico sono cruciali per garantire le migliori possibilità di successo in un trattamento di procreazione assistita.

 

3- Prima del transfer riceverai sempre istruzioni specifiche da seguire attentamente. È importante arrivare in clinica puntuali, evitando di presentarsi con molto anticipo per non aumentare l’ansia causata dall’attesa, ma anche di essere in ritardo, per non influire sulla pianificazione della clinica. Per mantenere l’ambiente sterile della sala operatoria, è necessario evitare l’uso di profumi, trucchi o deodoranti. È probabile che il transfer venga eseguito sotto guida ecografica, sarà quindi necessario avere la vescica piena. Tuttavia, non è consigliabile iniziare a bere troppo tempo prima, poiché un eventuale ritardo potrebbe rendere l’attesa molto scomoda. Bere una bottiglietta d’acqua circa mezz’ora prima del transfer potrebbe essere sufficiente. Bisogna sempre ricordarsi però che è importante conoscere il proprio corpo e le proprie tempistiche, poiché ognuno di noi ha esigenze diverse.

 

4- Gestire lo stress è fondamentale per prepararsi al trasfer embrionale. Come abbiamo accennato, il periodo che precede il transfer può essere carico di emozioni che contribuiscono ad aumentare il livello di stress. Spesso ci troviamo assaliti da dubbi come: avrò seguito correttamente tutte le indicazioni? Esiste qualcosa che posso fare per favorire l’attecchimento dell’embrione? Questi interrogativi possono generare ulteriore tensione, soprattutto quando cerchiamo risposte su internet e troviamo una varietà di opinioni contrastanti. È importante ricordare che possiamo tranquillizzarci seguendo le indicazioni fornite dalla clinica. Se abbiamo seguito attentamente le istruzioni del nostro team medico, non c’è bisogno di preoccuparsi ulteriormente. È fondamentale evitare di aggiungere altro stress a quello già presente, concentrandoci invece su attività e pratiche che ci aiutino a rilassarci e a mantenere un atteggiamento positivo durante questo momento delicato.

 

5-   Ricevere istruzioni accurate e dettagliate su tutto ciò che dovremo affrontare il giorno del transfer sarà fondamentale per gestire il tutto con maggiore serenità. È pertanto consigliabile rivolgersi alla nostra coordinatrice o al medico responsabile per ottenere spiegazioni esaustive riguardo alle procedure e alle necessità logistiche e organizzative.  È importante chiedere se bisogna portare con sé un cambio di abiti o delle ciabatte, e per quanto tempo sarà necessario rimanere in clinica. Molte cliniche di fertilità forniscono kit da indossare in preparazione al transfer, ma è sempre utile essere a conoscenza del protocollo specifico della clinica che ci sta seguendo. Queste informazioni ci aiuteranno a essere adeguatamente preparati per il giorno dell’intervento, garantendoci una maggiore tranquillità.

 

Affrontare il trattamento con il giusto bagaglio di informazioni è essenziale. La Procreazione Medicalmente Assistita è un mondo complesso, ricco di dettagli e sfumature. Sapere a cosa si va incontro quando si decide di intraprendere questo percorso è molto importante. Per questo motivo figure come le consulenti di PMA sono particolarmente utili, perché aiutano ad avere una visione globale che va oltre gli interessi interni delle cliniche. Una spiegazione obiettiva, basata sull’esperienza, e un approccio empatico rappresentano la migliore strategia per affrontare il trattamento con successo.

 

Per ulteriori informazioni su come gestire il periodo successivo al transfer, consulta questo  link in cui troverai consigli dettagliati su come  affrontare l’attesa della beta con serenità.

 

 

Se pensi  che questo articolo possa essere di aiuto, ti invito a condividerlo per aiutarmi a diffondere informazioni utili del blog in materia di Procreazione Medicalmente Assistita. 

 

Seguimi suInstagram

Angela Arlotta

arlotta.angela@gmail.com

Sono specialista nell'Assistenza al Paziente. Questo Blog è il mio progetto più personale e visionario, da cui metto a disposizione di tutti i miei seguaci, con grande rigore scientifico, le mie conoscenze ed esperienze nell'assistenza a migliaia di pazienti di fertilità per oltre 12 anni. La mia missione è essere di aiuto pratico per i pazienti e anche un importante sostegno emotivo.

Nessun Commento
Lascia un commento:

×