Inseminazione artificiale con donatore di seme all’estero.

Inseminazione artificiale con donatore di seme

L’inseminazione artificiale con donatore di seme, è un Trattamento di PMA che è possible realizzare in Spagna.

Nonostante l’ inseminazione artificiale con donatore sia uno dei trattamenti più effettuati, i motivi per cui si ricorre al seme di un donatore possono essere vari.

I 3 principali motivi per cui si ricorre all’inseminazione con donatore di seme.

  • Donne single. Se una donna single ha deciso di avere una gravidanza, l’unica maniera per poterci riuscire è quella di ricorre al seme di un donatore. In Spagna la donazione di gameti è assolutamente anonima e protetta dalla legge. La donna single che decide di effettuare un’inseminazione con seme di donatore, dovrà quindi prendersi la responsabilità assoluta della genitorialità del nascituro, senza poter contare sui dati anagrafici del donatore di seme.

La tipologia di trattamento che potrà effettuare dipende dalla sua età e dalla sua riserva ovarica. Se la donna è molto giovane, potrà facilemente effettuare un trattamento di inseminazione artificiale con donatore di seme e avere delle percentuali che si aggirano intorno al 25-30%. Se la sua età va oltre i 35 anni, per aumentare le sue possibilità può effettuare un trattamento di Fecondazione in vitro, con una stimolazione ovarica un pò più forte, per ottenere un numero rilevante di ovociti da fecondare in laboratorio. Per ultimo può anche ricorrere a una doppia donazione, nei casi di bassa riserva ovarica o di età avanzata, in cui trasferirà un embrione creato con l’ovocita di una donatrice e il seme di donatore.

  • Coppie di donne. In Spagna, è possibile ricorrere a un’inseminazione artificiale con donatore di seme, anche per le coppie omosessuali. In questo caso, la coppia di donne assumerà la genitorialità del futuro bambino attraverso la firma di un consenso che attribiusce ad entrambe gli stessi diritti e doveri nei suoi confronti. In questo caso è possibile effettuare due tipologie di trattamento a seconda del livello di coinvolgimento che la coppia vuole avere nella futura gravidanza.

Se da un lato, è possibile effettuare una semplice inseminazione artificiale con donatore di seme, dall’altro esiste anche la possibilità di effettuare un trattamento di Fecondazione in vitro o Metodo Ropa. Nel primo caso, il trattamento di stimolazione ovarica e transfer embrionale viene effettuato solo da una delle due partner. Nel secondo caso, entrambe possono partecipare attivamente al loro progetto di famiglia in quanto una delle due donne si stimola e l’altra porta avanti la gravidanza.

  • Coppie etero con problemi di fertilità maschile. In questi casi il ricorso al seme di un donatore avviene previa valutazione del seme del partner maschile o per decisione della coppia. Solitamente, se non si hanno problemi di fertilità, tutte le coppie preferiscono utilizzare gamenti propri per poter avere una gravidanza, tanto femminili che maschili. Il ricorso al seme di donatore, così come nei casi di donazione di ovociti, viene sempre considerata l’ultima spiaggia.

Anche in questi casi, la donazione è assolutamente anonima e la coppia assume la genitorialità del nascituro. In Spagna si può ricorrere alla donazione di seme anche per scelta personale, non solo per comprovati motivi di infertilità maschile.

Come avviene la scelta del donatore di seme?

Come abbiamo detto, la donazione di gameti in Spagna è assolutamente anonima. La coppia non potrà mai conoscere i dati anagrafici del donatore di seme, così come il donatore in questione non potrà mai avere notizie sul destino riservato ai suoi gameti.

Ci sono delle condizioni a cui un donatore di seme deve rispondere per poter donare:

– avere una qualità spermatica che rientra nei livelli di normalità stabiliti dall’OMS.

– essere in buono stato fisico e psichico

– avere effettuato degli esami previ alla donazione del seme per scartare eventuali malattie infettive come: epatite, sifilide, HIV.

– età massima 50 anni

Sono poche le cliniche che dispongono di una banca del seme propria, la maggior parte delle volte il seme viene raccolto in delle banche di seme esterne e consegnato alle cliniche di fertilità solo dopo un’analisi del campione e successiva congelazione.

Quali caratteristiche fisiche del donatore di seme è possibile conoscere?

Nel momento in cui si ricorre a un’inseminazione artificiale con donatore di seme, è possibile accedere ad alcuni dati fisici e non del donatore quali: altezza, peso, colore degli occhi, colore dei capelli, gruppo sanguigno.

La scelta delle caratteristiche viene sempre effettuata dal centro di fertilità, sulla base delle caratteristiche fisiche della ricevente, mantenendo sempre l’anonimato assoluto sui dati anagrafici.

Come avviene il trattamento di inseminazione artificiale con donatore di seme?

Per poter effettuare un trattamento di inseminazione artificiale con donatore di seme, è necessario che la paziente si sottoponga previamente a dei controlli medici per stabilire innanzitutto il suo stato di salute e, in secondo luogo, lo stato della sua fertilità. Da quest’ultima infatti, dipende la tipologia di trattamento a cui dovrà sottoporsi.

Nei casi di una donna giovane con buona riserva ovarica, l’inseminazione artificiale prevede una leggera stimolazione ormonale, per poter sviluppare 1 o al massimo 2 follicoli e, nel momento in cui questi avranno raggiunto le dimensioni adeguate, si procede con l’inserimento del campione di seme direttamente in utero. In questo caso, l’intero trattamento dura all’incirca 10-12 giorni e l’inseminazione avviene in ambulatorio.

Il soggiorno in clinica sarà di circa 2 ore, dopodiché la paziente potrà tranquillamente tornare alla sua vita normale de effettuare il test di gravidanza dopo circa 14 giorni dall’inseminazione.

 

Se vuoi saperne di più su questa tipologia di trattamento non esitare a contattarmi

Angela7919

arlotta.angela@gmail.com

Nessun Commento
Lascia un commento:

Share This