Embriodonazione con embrioni in fresco o congelati?

EMBRIODONAZIONE CON EMBRIONI IN FRESCO O CONGELATI

Il trattamento di embriodonazione o embrioadozione, con embrioni in fresco o congelati, è un trattamento di fertilità a cui devono sottoporsi tutte quelle coppie che presentano un problema di fertilità tanto maschile che femminile.

La decisione di intraprendere un trattamento di embriodonazione non è mai facile perché, quando si è ormai convinti che l’unica soluzione per poter avere una gravidanza è quella di fare una fecondazione eterologa, si spera sempre di poter utilizzare almeno uno dei due gameti della copia, in modo che il nascituro abbia almeno il DNA di uno dei due genitori.

Molte volte però le coppie devono ricorrere alla embriodonazione se vogliono realizzare il loro desiderio di formare una famiglia. Vediamo allora quali sono le principali differenze tra un trattamento di embriodonazione in fresco e con embrioni congelati.

5 principali differenze tra embriodonazione con embrioni in fresco o embrioni congelati:

  • Caratteristiche fisiche: nel momento in cui si contatta il centro di fertilità per effettuare una embriodonazione, bisogna sapere già se si vuole effettuare con embrioni in fresco o embrioni congelati. La prima e sostanziale differenza tra i due trattamenti è che nel trattamento di embriodonazione in fresco si possono scegliere le caratteristiche dei donatori che verranno assegnati per il trattamento e di coseguenza avere dei donatori che hanno lo stesso fenotipo e gruppo sanguigno compatibile con i riceventi. Nella ricezione di embrioni congelati, né le caratteristiche fisiche, né il gruppo sanguigno possono essere scelti, in quanto gli embrioni sono già stati creati da altre coppie per rispettare il loro fenotipo. L’unica cosa che tutti i centri di fertilità possono e devono garantire è la razza.
  • Lista d’attesa: nell’embriodonazione in fresco in molti centri esteri, non existe lista d’attesa. Non appena la paziente invia la documentazione e tutti gli esami richiesti per dimostrare l’ottimo stato di salute di entrambi, si procede con l’assegnazione dei donatori. Le donatrici di ovociti sono sempre seguite dalla clinica e il loro ciclo è controllato grazie alla somministrazione del contracettivo, per quanto riguarda i doantori di seme, molte cliniche dispongono di un banco proprio, altre invece devono richiederlo presso delle banche straniere come la European sperm bank. Se si decide di effettuare un’embriodonazione da embrioni congelati, spesso si viene inseriti in liste d’attesa più o meno lunghe, questo è dovuto al fatto che gli embrioni per poter essere assegnati alla coppia che ne fa richiesta, devono essere stati precedentemente donati da altre coppie a fini riproduttivi. In Spagna è proibito creare embrioni e destinarli alla donazione.
  • Numero di tentativi: nel momento in cui si effettua una embriodonazione in fresco, tutti gli ovociti prelevati alla donatrice vengono microiniettati con il seme del donatore e assegnati alla coppia. In questo modo si ha la possibilità di trasferire degli embrioni in fresco ( 1 o 2 blastocisti) e congelare eventuali embrioni di buona qualità. La congelazione di embrioni permette di fare ulteriori tentativi in futuro, nel caso in cui il primo non vada a buon fine o nel caso in cui si vogliano dei fratellini. L’embriodonazione con embrioni congelati invece da la possibilità di trasferire uno o due embrioni (allo stadio embrionale o allo stadio di blastocisti, dipende dagli embrioni disponibili nel momento in cui si viene messi in lista d’attesa), ma non da la possibilità di ulteriori tentativi futuri. Questo comporta che non sarà possibile dare dei fratellini genetici nel caso in cui il primo tentativo vada a buon fine.
  • Possibilità di successo: l’embriodonazione in fresco , con transfer di embrioni allo stadio di blastocisti, ha una percentuale di riuscita intorno al 63-65%. Gli embrioni che vengono trasferiti in fresco, sono sempre i migliori e quindi questo da la possibilità di aumentare la percentuale di successo. Per quanto riguarda la embriodonazione da congelati, le percentuali si abbassano al 45% . In questo caso, infatti, gli embrioni migliori sono stati trasferiti in fresco dai pazienti che hanno fatto il trattamento in fresco e che hanno poi deciso di donare quelli che sono stati congelati perché hanno già avuto il loro bambino.
  • Costi: naturalmente una delle differenze sostanziali tra le due tipologie di trattamento è il costo, notevolmente ridotto nel caso dell’embriodonazione con embrioni congelati. In questo caso infatti i costi del trattamento quali: farmaci della donatrice, compenso della donatrice, controlli ecografici della donatrice, pick up ovarico, microiniezione ecc… sono stati sostenuti dalla coppia che ha fatto il trattamento in fresco. Costi che nel caso del trattamento di embriodonazione in fresco dovranno essere sostenuti per intero dalla coppia che si accinge ad affrontare il trattamento, compreso il costo del seme del donatore.

Se pensate che questo articolo possa essere di aiuto, vi invito a condividerlo in modo che tutti possano fare la scelta giusta prima di decidere se intraprendere un trattamento di embriodonazione con embrioni in fresco o con embrioni congelati

Angela7919

arlotta.angela@gmail.com

Nessun Commento
Lascia un commento:

Share This